Fornetti per le unghie: a cosa servono e perchè sono così diffusi?

Se sei qui è perché vuoi sapere a cosa servono i fornetti per le unghie. Questi prodotti vanno davvero a ruba negli ultimi anni perché ognuno vuole ricorrere ai ripari con una manicure professionale fai da te. Prima di ogni acquisto, sarà molto importante conoscere tutti gli aspetti incisivi di questi apparecchi a scoprire quali sono le loro funzionalità. In questo modo potrai imparare ad usarli al meglio una volta comprati. E allora scopriamo insieme tutte le funzioni di questi apparecchi per la cura ed il benessere delle unghie e delle mani.

Fornetti per unghie: cosa sono

I fornetti per le unghie sono dei dispositivi elettrici che servono a provvedere alla ricostruzione delle unghie fai da te. Si tratta di apparecchi con i quali potrai far asciugare quegli smalti speciali che di solito vengono applicati dagli estetisti. Infatti, se sei solito usare degli smalti gel o dei semipermanenti per le tue unghie, l’unico modo per asciugarli è proprio un fornetto.

Questi strumenti saranno l’ideale per non dover più ricorrere all’estetista per la cura delle proprie mani. A lungo andare, infatti, l’estetista potrebbe risultare dispendioso e non tutti possono permetterselo.

In commercio potrai trovare dei fornetti per unghie basici o più complessi. Infatti, se il tuo sogno è quello di lavorare come onicotecnica, potrai optare per un modello più accessoriato e performante che ti farà fare pratica con questa professione. Prima di scegliere un prodotto ideale sarà molto importante conoscere ogni aspetto che li caratterizza al meglio.

Fornetti per unghie: a cosa servono

Ma a cosa servono davvero i fornetti per unghie? Questi strumenti hanno un ruolo davvero importante per chi si diletta con la nail art e vuole provvedere da sé alla cura delle proprie mani e delle unghie senza ricorrere ad un estetista di professione.

I fornetti per unghie serviranno sicuramente ad asciugare in tempi molto rapidi lo smalto. Differentemente dalle tecniche di asciugatura tradizionali, con il fornetto potremo avere una solidificazione dello smalto davvero veloce. Di solito impiegano massimo 120 secondi, ma i migliori fornetti ottengono risultati ottimi anche in meno tempo.

Ma cosa altro servono i fornetti per unghie? Questi prodotto sono davvero essenziali poiché possono essere adoperati con degli smalti speciali che, senza di essi, non potranno asciugarsi. Stiamo parlando degli smalti a lunghissima durata, quelli gel e i semipermanenti. Queste tipologie di smalti possono solidificarsi sull’unghia solo tramite i fornetti, altrimenti, se asciugati all’aria, resteranno liquidi e non si fisseranno mai come si deve.

I fornetti, dunque, saranno gli strumenti da adoperare per poter fare una manicure davvero professionale in casa. Potrai servirtene anche per applicare degli strass o delle perline, un’azione da poter fare soprattutto grazie alla presenza di fornetti per unghie con le lampade ibride.

Lo smalto speciale da applicare con i fornetti per unghie servirà anche per avere un’applicazione molto duratura rispetto agli smalti tradizionali. Con questa tecnica potremo avere le unghie sistemate per 3 settimane o addirittura un mese, senza alcuna sbeccatura o sbavatura.

Vari tipi di lampade per fornetti unghie: a cosa servono

In commercio troveremo dei modelli di fornetti per unghie realizzati con diversi tipi di lampade. La lampada rappresenta il cuore di questi apparecchi e da essa dipende tutto il funzionamento interno del prodotto.

I modelli tradizionali di fornetti, e anche quelli più diffusi, dispongono di una lampada UV. Questa tipologia funziona tramite l’erogazione di raggi ultravioletti che vanno ad agire direttamente sullo smalto applicato sulle unghie fissandolo in modo perfetto. Le lampade UV erogano i raggi a partire da alcuni bulbi. I bulbi sono in numero diverso in base al modello di fornetto. I fornetti all’avanguardia hanno più bulbi e questo significa che hanno una potenza maggiore perché ciascun bulbo ha un wattaggio differente. I modelli basilari invece risultano meno performanti perché hanno una quantità di bulbi pari a due.

Ma i fornetti per unghie più moderni dispongono di una lampada a LED. A differenza dei modelli UV, questi irradiano luce fredda tramite dei semiconduttori luminosi, ovvero dei faretti a LED.

Ma in commercio potremo trovare anche dei fornetti per unghie con delle lampade ibride, ovvero che hanno sia la tecnologia UV che quella a LED. Si tratta di modelli davvero performanti perché consentono di asciugare qualsiasi tipo di smalto e non ti costringeranno sempre a controllare che i vari smalti siano compatibili più con il LED che con gli UV, e viceversa.

Tempi di asciugatura in base alle lampade

In base alle lampade che avremo a disposizione nel fornetto per unghie, potremo avere dei tempi di asciugatura differenti.

Le lampade a LED, infatti, impiegano minor tempo a solidificare gli smalti gel, questo perché agiscono su uno spettro di luce più piccolo. Impiegheranno dai 10 secondi ai 30 secondi per polimerizzare il gel.

Al contrario, le lampade UV asciugheranno lo smalto in un tempo che va da 1 minuto a 3 minuti. Ad ogni strato di spalto applicato, inoltre, bisognerà sempre inserire nuovamente la mano nel vano interno del fornetto.

Tuttavia, occorre specificare che tra gli svantaggi delle lampade a LED c’è il fattore compatibilità. Infatti non tutti gli smalti gel vengono solidificati correttamente dai fornetti led. Bisognerà sempre prediligere degli smalti specifici per questa tecnologia. Le lampade UV invece, riescono ad asciugare qualsiasi tipologia di smalto e non ci saranno problemi.

Qual è il funzionamento interno

I fornetti internamente agiscono per un processo molto particolare che consente alla luce, ai raggi UV o alle luci LED, di solidificare e indurire il liquido gel sulle unghie.

Infatti, i raggi UV o la luce Led agisce direttamente sullo smalto fissandolo sull’unghia per molto tempo, dalle 3 settimane fino a un mese.

Si tratta di una vera e propria reazione di tipo chimico, un vero processo di polimerizzazione in grado di solidificare il liquido gel facendolo indurire sull’unghia. Inoltre, le unghie diverranno anche molto resistenti e lucide.

Bulbi dei fornetti per unghie: a cosa servono

Il processo di solidificazione dello smalto sulle unghie avviene tramite dei bulbi che si trovano all’interno del fornetto.

I bulbi, o anche faretti nel caso delle lampade a LED, sono degli elementi di piccole dimensioni in grado di emettere dei raggi ultra violetti o dei fasci di luce che agiscono direttamente sull’unghia fissando lo smalto. Ad ogni passaggio di liquido gel bisognerà ripetere questo processo per consentire la solidificazione di ogni strato.

Le lampade UV dunque dispongono di bulbi veri e propri, in un numero che va da 2 a 9, ma anche di più. Ciascun bulbo sarà caratterizzato da un wattaggio di tipo diverso che darà una potenza differente al prodotto. I modelli con le lampade LED invece non dispongono di bulbi, ma di faretti che agiscono proprio come questi, solo che invece di raggi UV irradiano impulsi di luce.

Nei fornetti per unghie ibridi invece, i bulbi emanano una doppia luce che riesce a coprire un’ampia gamma sulla banda di luce UV.

Occorre notare che i bulbi che si trovano nei fornetti UV hanno dei consumi maggiori, inoltre hanno una durata minore e a lungo andare si anneriscono e vanno sostituiti con modelli nuovi. Ce ne accorgeremo perché il tempo di polimerizzazione diverrà più lungo. In media hanno una durata di circa 100 ore.

I faretti LED invece durano di più e sono anche più piccoli dei bulbi UV. Questi sono formati da diodi molto resistenti e solidi.

Potenza del fornetto per unghie

Ogni fornetto per unghie si differenzia da un altro modello per la sua potenza. La potenza si misura in Watt e da essa dipende tutta la performance e la qualità di un prodotto, nonché il suo costo.

Ogni bulbo delle lampade avrà una potenza diversa. I fornetti di fascia media avranno una potenza pari a 36 Watt, il che significa che avremo 4 bulbi da 9 Watt ciascuno. 

Ma troveremo anche dei fornetti di tipo basilare con meno di 4 bulbi dove i tempi di solidificazione dello smalto diventano più lunghi.  In generale, i migliori modelli da usare in casa sono quelli con una potenza da 18 Watt, con circa 9 Watt per bulbo.

Fasce di prezzo e marche

In base al tuo budget potrai orientarti nel modello di fornetto per unghie che fa al caso tuo. Sono molti i prodotti che troverai in commercio, ciascuno con costi diversi in base alle caratteristiche e alle funzionalità possedute.

I modelli di fascia bassa avranno un costo che va dai 10 ai 30 euro. Quelli più sofisticati possono costante anche intorno ai 100 o ai 150 euro.

Tra le migliori marche ti segnaliamo Beurer, Novanino, ma anche AbodySunOne, Moulei e Anself. 

Classe 1993, giornalista pubblicista e amante della scrittura a tutto tondo. Collaboro con diversi siti di settore e con alcuni giornali locali. Sono laureata in lingue e letterature straniere e in editoria e giornalismo. Sono un’appassionata del benessere per la persona, della cosmetica e della salute. Amo scoprire sempre nuovi prodotti confortevoli per poterli raccontare. La mia parola d’ordine è Curiosità.

Back to top
menu
Smalti e Fornetti per unghie