Fornetto per unghie CCFL: informazioni, caratteristiche, funzionalità e fasce di prezzo

Se non sai cos’è un fornetto per unghie CCFL e vuoi scoprire ogni dettaglio al riguardo, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo con cura ogni cosa che c’è da sapere su questi prodotti innovativi adoperati per asciugare gli smalti in gel e gli smalti semipermanenti, ma anche per la ricostruzione delle unghie. Ma prima, capiamo insieme cos’è un fornetto per unghie in linea generale.

Fornetto per unghie: cos’è

Il fornetto per unghie è uno strumento che serve a fissare lo smalto gel ed il semipermanente. Questi smalti infatti hanno una natura particolare e non possono essere asciugati al vento come accade con i prodotti tradizionali. Avremo bisogno quindi di un apparecchio che ci aiuti nella solidificazione del liquido.

E quello che fa il fornetto è proprio questo. Grazie alla presenza di una lampada interna che emette raggi ultravioletti o fasci luminosi, potremo polimerizzare lo smalto e asciugarlo sull’unghia. Dal suo canto, l’unghia diventerà molto resistente e anche lucida.

In commercio troveremo diversi modelli di fornetto per unghie. Ci sono i fornetti UV, contenenti dei bulbi di numero diverso da 9 watt ciascuno, e i fornetti LED con dei faretti LED che emanano luci. In linea generale, i fornetti hanno una forma piccola a mezza luna e hanno un vano interno dove dovremo mettere la mano o le mani per il fissaggio dello smalto.

Questi apparecchi potranno dunque essere adoperati con gli smalti gel, molto duraturi e lucenti, e i semipermanenti, particolarmente resistenti. Ma potrai adoperare i fornetti per unghie anche per la ricostruzione, e quindi usando le cosiddette tip, le unghie finte, o le cartine, quelle che si applicano quando l’unghia è troppo corta o spezzata.

Fornetto per unghie CCFL: cos’è

Il fornetto per unghie CCFL è un tipo di fornetto di cui si parla poco, rispetto ai modelli UV e a LED. Si tratta di un vero e proprio modello ibrido che unisce la tecnologia dei raggi infrarossi dei modelli UV e della tecnologia a LED dei fornetti a LED. I fornetti CCFL si chiamano così perché il loro nome è un acronimo dall’inglese Cold-Cathode Fluorescent Lamp.

Questi modelli sono dotati di una lampada fluorescente a catodo freddo. E dispongono di un bulbo a spirale nella parte alta della lampada e di faretti a LED nelle zone laterali. I fornetti per unghie CCFL sono davvero innovativi, c’è chi li considera migliori rispetto ai modelli UV e a quelli a LED, forse per il loro costo contenuto o per l’abilitò di creare delle unghie perfette ed omogenee.

Quando colpiscono lo smalto dell’unghia con il fascio di luce luminoso, i fornetti CCFL sono alimentati da una sorta di gas che si trova in un contenitore di vetro all’interno del prodotto.

Aspetti favorevoli e sfavorevoli del fornetto CCFL per unghie

I fornetti per unghie CCFL, come ogni apparecchio, può avere aspetti positivi e negativi, ma in questo caso possiamo dire con assoluta certezza che i pro superano di gran lunga i contro.

Tra i vantaggi di questi fornetti possiamo dire che, rispetto ai modelli UV e a LED, riescono a irradiare il fascio di luce ad una lunghezza d’onda che si attesta tra i 350 nm e i 400 nm.

Inoltre, i fornetti CCFL hanno una compatibilità universale. Questo è uno svantaggio invece dei fornetti a LED che, nonostante siano molto all’avanguardia, si perdono in questo aspetto poiché non consentono il fissaggio di alcuni tipi di gel. In questi casi bisognerà sempre controllare prima tutte le informazioni sulla confezione del prodotto. Invece i fornetti CCFL, proprio come i fornetti UV, sono compatibili con ogni smalto pertanto risultano universali.

Ma dobbiamo spezzare una lancia in favore dei fornetti LED per quanto riguarda l’asciugatura. Questi infatti vengono acquistati soprattutto per la loro rapidità nella polimerizzazione dello smalto, impiegano dai 15 secondi ai 30 secondi! I modelli CCFL invece impiegano più tempo per il fissaggio, tuttavia effettuano una manicure davvero perfetta stendendo lo smalto in modo molto omogeneo.

Come funziona un fornetto CCFL per unghie

Ma come funziona un fornetto CCFL? Il loro utilizzo è molto variegato e si tratta di apparecchi molto leggeri e  pratici. Dovremo ricordare che questi strumenti hanno un’autonomia di 20 mila ore, quindi più o meno avranno una durata di 5 oppure di 6 anni. 

Questi prodotti sono alimentati a bassa tensione quindi non consumeremo troppa energia elettrica. Inoltre garantiscono una sicurezza maggiore, anche rispetto ai modelli UV, poiché non c’è una circolazione ad alta tensione di corrente al loro interno.

Potremo adoperare anche la funzione timer da impostare a 30 secondi o 60 secondi. I fornetti CCLF sono davvero rapidi, polimerizzano lo smalto in un terzo di tempo rispetto ai fornetti UV.

Per adoperare questi fornetti basterà prima preparare l’unghia a dovere con lo smalto base, poi dovremo applicare lo smalto colorante e fare un primo passaggio sotto alla lampada, poi ad ogni passaggio dovremo ripetere la sottoesposizione. Bisognerà mettere la mano sotto la lampada anche qualora volessimo applicare delle perline o degli strass oppure se volessimo ricostruire un’unghia con delle apposite tip.

Migliori marche e costi

Sono molte le migliori marche in cui ti imbatterai per acquistare i migliori fornetti CCFL. Ti consigliamo sempre di indirizzarti solo nei brand più conosciuti. In questo modo potrai garantirti un’ottima assistenza post vendita in grado di aiutarti in caso di rottura di qualche componente o di altri problemi. Inoltre, occorre precisare che sono solo le buone marche a garantire la sicurezza di tutti i prodotti. Affidatevi sempre e solo agli apparecchi che hanno il marchio CE. 

Infatti spesso i fornetti per unghie possono risultare molto pericolosi per la salute della pelle e dell’ambiente. Se teniamo le mani sottoesposte a lungo alla lampada, potremo causare dei melanomi o delle macchie persistenti. Sarà quindi importante rivolgersi ai brand più affidabili poiché sono dotati sicuramente di prodotti realizzati in ottimi materiali.

Tra le migliori marche in assoluto che troverai nei negozi, ti consigliamo Anself, dal catalogo ricco e con fornetti davvero performanti. Ma ti segnaliamo anche Moulei, SUNUV e Navanino. 

I costi dei fornetti CCFL sono davvero un buon investimento e non supereranno mai i 100 euro.

Classe 1993, giornalista pubblicista e amante della scrittura a tutto tondo. Collaboro con diversi siti di settore e con alcuni giornali locali. Sono laureata in lingue e letterature straniere e in editoria e giornalismo. Sono un’appassionata del benessere per la persona, della cosmetica e della salute. Amo scoprire sempre nuovi prodotti confortevoli per poterli raccontare. La mia parola d’ordine è Curiosità.

Back to top
menu
Smalti e Fornetti per unghie